menu di scelta rapida

Immagine Descrittiva

Calendario delle iniziative 2016

QUESTA PAGINA VIENE AGGIORNATA PERIODICAMENTE.
L'esattezza dei dati contenuti nel calendario è a cura dell'ente organizzatore che ha fornito la notizia.

Iniziative previste con la partecipazione o il patrocinio dell'Ucei o delle Comunità ebraiche   Altre iniziative

ANCONA:

Martedì 26 Gennaio – ore 11 Sala del Consiglio Regionale - testimonianza di Sami Modiano.

mercoledì 27 gennaio 2016 - Teatro Sperimentale alle ore 21.00 - Patrocinato dalla Comunità Ebraica di Ancona “La corda rotta. Un violoncello nel ghetto di Terezin”,  interpretato da Alessandra Visentin mezzosoprano, Paolo Marzocchi pianoforte e Guido Barbieri voce narrante.

 

Giorno della Memoria 2016
"Aggrappato alla vita, la storia di Avraham Aviel"
 
Il Museo ebraico di Bologna organizza il 18 gennaio, ore 15.00, all'interno delle celebrazioni del Giorno della Memoria, l'incontro dedicato a insegnanti sulla vita di Avraham Aviel. Verrà proiettato il film documentario realizzato dallo Yad Vashem di Gerusalemme "Aggrappato alla vita, la storia di Avraham Aviel". Saranno presenti Rita Chiappini, European Department The International School for Holocaust Studies dello Yad Vashem e Patrizia Panigali, Aula Didattica del MEB. Sarà attestata la partecipazione degli insegnanti.
 
Giorno della Memoria 2016 - "1961 BOLOGNA. I MONDI DI PRIMO LEVI"
MOSTRA - 24 gennaio - 6 marzo 2016. In occasione del Giorno della Memoria, il Museo Ebraico di Bologna presenta la mostra dedicata ad un anno particolare nella vita di Primo Levi, il 1961. Già da qualche anno protagonista delle prime testimonianze di uno sterminio di cui il mondo faticava a prendere coscienza, nel '61 Levi fu invitato a Bologna a tenere una testimonianza a corredo della lezione di Enzo Enriques Agnoletti sul tema "Il nazismo e le leggi razziali in Italia", settimo appuntamento del ciclo "Trent'anni di storia italiana" organizzato dal Consiglio federativo regionale della Resistenza in Emilia-Romagna. Ingresso libero. Inaugurazione domenica 24 gennaio 2016 - ore 10.30.
Sempre domenica 24 gennaio, ore 16.00, PRESENTAZIONE DEL FILM-DOCUMENTARIO di Alessandro e Mattia Levratti, Ivan Andreoli, Fausto Ciuffi, "L’INTERROGATORIO. QUEL GIORNO CON PRIMO LEVI" Interverranno, con gli altri autori, Massimo Mezzetti, Assessore Cultura Regione Emilia-Romagna, Fausto Ciuffi, Direttore Fondazione Villa Emma, Nonantola (MO).
Mercoledì 3 febbraio 2016, ore 17.00: "BRUTTI SOGNI SOTTO FORMA DI RACCONTO": I RACCONTI "TEDESCHI" NELLA FANTASCIENZA DI PRIMO LEVI. Conferenza di Francesco Cassata, Università di Genova
 
Giorno della Memoria 2016 - Incontri in cineteca per le scuole
In collaborazione con Cineteca di Bologna. - Il 26 e 28 gennaio 2016 | ore 9.00 proiezione del film "Monsieur Batignole" regia di Gerard Jugnot - Francia 2002.
Il 27 e 29 gennaio 2016 | ore 9.00 proiezione del film "Europa Europa" regia di Agnieszka Holland - Germania, Francia, Polonia 1991. - A cura di Patrizia Panigali, Aula didattica Meb - Cinema Lumière | Via Azzo Gardino 65
17 gennaio 2016
ANTEPRIMA GIORNO DELLA MEMORIA
ore 11,00 POSA DELLE PRIME DUE PIETRE DI INCIAMPO (scarica la locandina)
 
 
24 gennaio 2016
- ore 15,30 Presentazione libraria
“Uno scrittore in guerra” di Vasilij Grossman – Adelphi editore
a cura di Betty Massera e Valentina Parisi
- ore 17,00
ACCENSIONE LUMI DELLA MEMORIA alla presenza delle autorità e di tutta la cittadinanza
27 gennaio 2016
A cura del Comune di Casale Monferrato verrà posata un targa alla memoria in prossimità del cardine del cancello che chiudeva il ghetto, posto in via Alessandria.
 
25 gennaio 2016, ore 15.30
Catania, Palazzo della Cultura
 
Inaugurazione mostra “1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia”
Organizzata da: Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea di Milano, Comune di Catania, Archivio di Stato, Università di Catania e Soprintendenza archivistica. 
 
La mostra si compone di trentotto pannelli raffiguranti eventi della Shoah nazionale, testimonianze originali della realtà catanese, documenti da raccolte pubbliche e private.

FANO

Mediateca Montanari dal 17 al 28 Gennaio patrocinata dalla Comunità Ebraica di Ancona – mostra  “1938-1945 la persecuzione degli ebrei in Italia: documenti per una storia” della Fondazione Centro Documentazione Ebraica (CEDEC) Milano. 

 

Scarica la brochure delle iniziative a Genova

Martedì  26 gennaio

ore 11.00

Genova Aula Consiglio Regionale

Via D’Annunzio, 40

Seduta solenne dell’ Assemblea Legislativa  della Liguria - CERIMONIA ISTITUZIONALE in occasione del GIORNO DELLA MEMORIA

Saluto del Presidente Francesco Bruzzone, Oratore ufficiale: Marco Ferrari, Scrittore

Premiazione della nona edizione del Concorso regionale

“27 gennaio: Giorno della Memoria” rivolto agli Istituti secondari di secondo grado della Liguria

 

Mercoledì  27 gennaio

ore 10.30

Genova Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio, Piazza Matteotti

                       GIORNO DELLA MEMORIA - CERIMONIA UFFICIALE

 

Saluti delle Autorità

Orazione ufficiale:  Pino Petruzzelli, Scrittore, attore

Premiazione concorso provinciale I giovani ricordano la Shoah per gli Istituti Scolastici

Consegna della medaglia d’onore, concessa dal Presidente della Repubblica, ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra ed ai familiari dei deceduti

Lettura e consegna della pergamena di nomina a Eredi dell’ANED. Conduce Carla Peirolero

 

---

11 gennaio - 22 gennaio

Regione Liguria

Via Fieschi, 15

mostra fotografica Volkstrauertag (Giorno della Memoria) testimonianze istituzionali dai campi di sterminio

orario: 9.00-18.30 sabato e domenica chiuso info: 0105484656

 

Giovedì 21 gennaio - ore 10.30

Calvari - Area ex Campo Concentramento - Ponte Coreglia

Commemorazione della partenza degli ebrei reclusi verso Auschwitz

Calvari- Piazza Nella Attias

cerimonia della messa a dimora degli ulivi della pace

a cura di: CGIL, CISL e UIL, ANPI del Tigullio.

info: 0105499523

 

Giovedì 21 gennaio – ore 17.00

Palazzo Ducale – Sala Dogana

Piazza Matteotti, 9

inaugurazione della mostra:

Diritti e pregiudizi – Ieri e oggi

a cura di Alice Merlo, Valentina Marzi, Martina Spanu

in collaborazione con Approdo Ostilia Mulas - Arcigay Genova

la mostra rimarrà aperta sino a domenica 7 febbraio

info: 3470011818

 

Sabato 23 gennaio – ore 17.30

Palazzo Ducale – Prigioni della Torre Grimaldina

Piazza Matteotti, 9

Segrete. Tracce di memoria. Artisti alleati in memoria della Shoah

rassegna di arte contemporanea a cura di Virginia Monteverde e Art Commission

in collaborazione con Ilsrec, Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura

la mostra rimarrà aperta sino al 7 febbraio (ingesso a pagamento: orario: da martedì a domenica,

ore 15.00-18.00)

ingresso gratuito mercoledì 27 (ore 10.00-18.00) e tutte le mattine per le scuole previa prenotazione

info: 0108986052; 3467336012

 

Domenica 24 Gennaio – dalle ore 7.00 alle ore 17.15

Palazzo Ducale – Sala Società Ligure di Storia e Patria

Piazza Matteotti, 9

Dall’alba al tramonto

lettura pubblica integrale de  Intellettuale ad Auschwitz

di Jean Améry  -  Ed. Bollati Boringhieri

a cura del Centro culturale Primo Levi,  in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura

 

25 gennaio - 29 gennaio

Cinema Sivori – Salita S. Caterina, 48 r

mostra fotografica Volkstrauertag (Giorno della Memoria)

testimonianze istituzionali dai campi di sterminio

Orario: 15.30-20.00 sabato e domenica chiuso

info: 0105484656

 

Cinema Sivori – Salita S. Caterina, 48 r

Cinema & Scuole ciclo di film per le scuole

The Eichmann Show – Les Heritiers - The German Doctor – Corri ragazzo corri – Storia di una ladra di libri – L’onda – Monsieur Batignole

a cura del Centro culturale Primo Levi, in collaborazione con Circuito Genova Cinema

info:  800931105  e-mail:  info@circuitocinemascuole.com

 

Martedì 26 gennaio - ore 20.30

Teatro della Tosse - Sala Dino Campana- Piazza R.Negri

reading de  Il  Vicario  di Rolf Hochhuth

progetto e lettura di Nicola Bortolotti, Matteo Caccia, Marco Foschi, Enrico Roccaforte, Cinzia Spanò e Rosario Tedesco

adattamento e regia di Rosario Tedesco

info: 0102470793

 

Giovedì 28 gennaio - ore 17.00

Lavagna - Aula Consiliare del Comune di Lavagna (Ge)

incontro dal titolo "Mai più: la lezione della Shoah". Interverranno Ferruccio de Bortoli, Presidente della Fondazione per il Memoriale della Shoah di Milano e Ariel Dello Strologo, Presidente della Comunità Ebraica di Genova.

introduce e modera Roberto Pettinaroli, responsabile edizione Levante Il Secolo XIX.

promosso da "Corso di Giornalismo e Comunicazione di UNITRE Lavagna con il patrocinio del Comune di Lavagna (Ge)"

 

Sabato 30 gennaio – ore 21.00

Teatro Cargo

Piazza Odicini, 9 - Voltri

spettacolo teatrale Tra i vivi non posso più stare

a cura del Centro culturale Primo Levi in collaborazione con il Teatro Cargo

info: 010694240

 

Domenica  31 gennaio

ore 11.00 Sinagoga di Genova

Via Bertora, 6

conferenza su Lo sport nella Germania nazista e nell’Europa fascista: l’esempio del calcio tra propaganda e razzismo di Paul Dietschy dell’ Université di Bourgogne-Franche-Compé sede di 

Besançon

ore 11.45 Museo Ebraico di Genova – Via Bertora, 6

inaugurazione mostra Sport, sportivi e Giochi Olimpici nell’Europa in guerra (1936-1948)

a cura della Comunità Ebraica di Genova in collaborazione con Mémorial de la Shoah de Paris e           USR Liguria e con il patrocinio e il contributo del Consiglio regionale Assemblea legislativa della Liguria

la mostra rimarrà aperta sino a giovedì 17 marzo (orari: lun-giov 9.30-13.00 / pomeriggio e domenica solo su prenotazione)

info: 0108391513

 

Lunedì 1 febbraio - ore 9:50

Liceo Artistico Statale Klee Barabino – Viale Sauli

conversazione di Paul Dietschy dell’ Université di Bourgogne-Franche-Compé sede di 

Besançon per i ragazzi delle Scuole Superiori

Titolo “La sfida degli stadi : lo sport fascista nell’Europa degli anni Trenta”.

A cura della Comunità Ebraica di Genova in collaborazione con Mémorial del La Shoah de Paris e USR Liguria

info: 0108391513-0108331246

 

1 febbraio - 18 febbraio

Circolo Unificato Esercito

Via S. Vincenzo, 68

mostra fotografica Volkstrauertag (Giorno della Memoria)

testimonianze istituzionali dai campi di sterminio

orario: 9.00-18.30 sabato e domenica chiuso

info:  0105484656

 

Mercoledì 3 febbraio  - ore 21.00

Palazzo Ducale – Sala Maggior Consiglio

Piazza Matteotti, 9

concerto per  la Memoria

Da Kurt Weill e Bertold Brecht ai canti del Ghetto

Gabriele Coen Quintet

Gabriel Coen, Benny Penazzi, Luca Venitucci, Danilo Gallo, Zeno De Rossi

a cura del Centro culturale Primo Levi,  in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e con il patrocinio e il contributo del Consiglio regionale Assemblea legislativa della Liguria

 

Giovedì 4 febbraio – ore 17.30

Palazzo Tursi – Salone di Rappresentanza

Via Garibaldi, 9

Poiché son nato in Germania sotto la stella di David

Un protagonista della storia del ‘900 si confronta

incontro con il poeta, cantautore, intellettuale tedesco Wolf Biermann

partecipa lo storico Gian Enrico Rusconi

omaggio musicale del violinista tedesco Boris Kucharsky

a cura di Ilsrec, Goethe-Institut Genua e Aned, con il patrocinio del Comune di Genova

in collaborazione con Museo Luzzati

info: 0105576091 – 010574501

 

Giovedì 11 febbraio – ore 17.00

Palazzo Doria Spinola – Sala consiliare della Città metropolitana

Largo E. Lanfranco, 1

presentazione del saggio di Chiara Dogliotti

La Comunità Ebraica di Genova. Gli sviluppi demografici e sociali tra Otto e Novecento, le persecuzioni e la rinascita

tratto dal volume Genova 1943-1945 – Occupazione tedesca, fascismo repubblicano, Resistenza

a cura di M. Elisabetta Tonizzi, Paolo Battifora – Rubbettino Editore.

promosso da Ilsrec

ne discuterà con l’autrice Giovanni Battista Varnier

 

Venerdì 12 febbraio - ore 16.45

Circolo Unificato Esercito -Via S. Vincenzo, 68
impressioni di studenti che hanno partecipato al Pellegrinaggio Aned 2015 a Dachau, Mauthausen, Castello di Hartheim e a Ebensee e Gusen, campi satelliti di Mauthausen

dialogo con Gilberto Salmoni

a cura di Aned

 info:  0105484656 - 3496372922

 

Domenica 14 febbraio – ore 17.30

Palazzo Ducale – Sala del Minor Consiglio

Piazza Matteotti, 9

presentazione del libro:

Primo Levi di fronte e di profilo di Marco Belpoliti – Ed. Guanda

saranno presenti l’Autore e Alberto Cavaglion dell’Università di Firenze

a cura del Centro culturale Primo Levi

 

Martedì 16 febbraio – ore 17.00

Palazzo Doria Spinola - Sala consiliare della Città metropolitana

Gilberto Salmoni racconta:

Buchenwald blocco 66 - epilogo felice di una drammatica storia di ragazzi ebrei

a cura di Aned, Ilsrec e Goethe-Institut Genua

Info: 0105576091

 

A cura di:

- Prefettura di Genova

- Regione Liguria

- Consiglio Regionale – Assemblea Legislativa della Liguria

- Comune di Genova

- Città Metropolitana di Genova

- Comunità  Ebraica di Genova

- Centro culturale Primo Levi

- Goethe-Institut Genua

- ILSREC Istituto Ligure  per la Storia della Resistenza

  e dell’età Contemporanea

- Università degli Studi di Genova

- Comando Militare Esercito “Liguria”

- USR Liguria Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria

- Associazione Nazionale Ex Deportati

 

Con la collaborazione di:

-  Approdo Ostilia Mulas – Comitato Territoriale Arcigay Genova

- Associazione Nazionale Internati Militari

- Associazione Nazionale Partigiani d’Italia

- Circuito Cinema Genova

- Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura 

- Mémorial de la Shoah de Paris

- Museo Luzzati

- Teatro Cargo

- Teatro della Tosse                                                                                                                                              

 

 

Logo in copertina di Emanuele Luzzati

 

Disegno realizzato in occasione del concorso regionale “Giorno della Memoria”

 

Gabinetto del Sindaco – Ufficio Cerimoniale

del Comune di Genova

www.comune.genova.it

 

Giorno della Memoria 2016 
 
Lunedì 25 Gennaio 2016 - ore 11.00
Parco di Viale Lenin - Genzano di Roma
 
“Da Uomo a numero”
 
Il Comune di Genzano di Roma ricorda il suo concittadino, Giulio Amati z.l.
deportato e barbaramente ucciso nei campi di sterminio nazisti.
La cerimonia di ricordo procederà con l’ intitolazione
del parco ubicato in Viale Lenin a Giulio Amati z.l.
 
(Programma provvisorio. Alcuni appuntamenti saranno aggiornati)
 
17 Gennaio: XX giornata Dialogo Ebraico-Cristiano
P.le Sinagoga - ore 
Momento di Preghiera  e Riflessione su “Non desiderare…”  
 
19 Gennaio: Ass. Il Prato – “Il Prato ..della Memoria -Musiche Ebraiche Piero Nissim – Letture da Ausmertzen di Paolini – Mostra Foto “I Silenzi 
di Mauthausen” di Magherini – Intervento di G. Servi                 
V.le Carducci,31 – Livorno Ore 21.00
 
20 Gennaio: Anpi - Presentazione volume “Ero un numero”  Col. Riccardi –Scuole Gamerra (Coteto) ore 10.00 S. Egidio – “La shoà spiegata dai ragazzi ai bambini” – Scuole “Benci”. Ore 17.00
 
21 Gennaio: Istoreco - Vle Galilei,54 Livorno – ore 16.30 “L’impossibile e la sua elaborazione psicoanalit.” Dr.Curti- JONAS “Il Testimone e la storiografia” Dr.sa Baiardi- ISRT “Scrivere di Storia Ebraica” Col. R. Riccardi - Intervento di Rappresentante Comunità                                                                                                                                  
24 Gennaio: Arcigay Livorno – Spettacolo Teatrale “BENT” di M. Sherman – Centro Culturale “Il Grattacielo” -Via Platano Livorno ore 21.30- 
Richiesto breve intervento rappresentante Comunità Ebraica Comune Guardistallo- Comunità Ebraica  - Concerto “Coro Ventura” - Teatro Marchionneschi ore 17.00                     
 
Vivisanjacopo: Concerto “marè hammarim” Il peggio del peggio : la Shoà” di/con P. Fornaciari – Hotel Palazzo, Livorno ore 17.30
 
25 Gennaio: S. Egidio – Corteo della Memoria dei Deportati Livornesi – Partenza P.zza Municipio 17.15 - Chiusura ed interventi presso piazzale della Sinagoga ore 18. 15
 
26 Gennaio: Comune Cecina - Teatro “Eduardo de Filippo” 8.30 -13.00 Giornata della Memoria 2016 Intervengono : Clara Wachsberger - 
– Daniela Mosseri (Testimoni) - Arcigay – Jonatan Bello (Com. Ebraica Livorno)                                                                         
 
ISGREC Grosseto : “Guardare le cose con altri occhi” Convegno per le Scuole secondarie Inferiori (26 Gen) e Superiori (27 Gen)- 
Info:tel 0564415219 – Ist. Storico Resistenza e Età Contemp.
 
Comune Rosignano – Programma per le 5° Liceo - Teatro dell’Ordigno  Ore 10.00 – Presentazione volume “Sono stato un numero”   di Col. Riccardi                                                   
Centro Donna - Largo Strozzi,3 Livorno – ore 16.00
DOM “Il silenzio e la parola” Lettura testi di Auden - Kruger – Saba – Sereni - Levi – Interventi di G. Servi – S. Zarrough                           
 
Anpi : Opera multimediale “Lagerrue” di Sara Saccomanni dal Diario di Frida Misul. La Goldonetta Ore 17.00                                                                        
 
Com. Castiglioncello - Castello Pasquini ore 21.00 -                                
 
Concerto “Coro Ventura” della Comunità Ebraica Comune Rosignano Solvay – Comm. Giornata della Memoria – 
 
Presentazione alle scolaresche volume “Sono stato un numero “  
Col. R. Riccardi – Intervento Prof L. Bandini – Interventi alunni
 
Anpi – Spettacolo “Quadratini in Brodo”  dai Diari di Frida Misul 
Teatro “La Goldonetta” - ore 17.00
 
27 Gennaio: Comunità Ebraica - Deposizione Corona del Comune alla lapide dei Deportati  - Cimitero Via A. Mei ore 9.00                       
Prefettura – Comm. Giornata della Memoria 2016 - ore 10.30-13         
 
“La Scuola e la Shoà” Interventi: Sindaco – Pres. Comunità - Coro Ventura #2/3 Brani – Proiezione Documentario “Il Fascismo e gli Ebrei” – Lettura Brani e commenti scolaresche –Chiusura Prefetto. 
 
Ass. La Piccola Gerusalemme: “Genocidio a confronto : Parole e Musica”  Parole di N. Rinaldi – Musica di C. Re - E. Celata 
–Teatro Salvini Ore 10.00 - Pitigliano                                                  
Libreria “Le cicale operose”- Presentazione Volume “Judenrampe - Gli ultimi testimoni” di/con Anna Segre–C.so Amedeo,101 h15.30 
Anppia : Proiezione Film “The Imitation Game” – a scuole medie/superiori  - Teatro “Il Grattacielo”– Via Platano ore 10.30 
 
28 Gennaio: Anpi – Aned – Presentazione Volume a 5°classi  Istituti Vespucci- Colombo e Galilei Galileo – Camera di Commercio ore 10.00                           Ass. Sandro Pertini  - “ Ricorda! ” Concerto per la Memoria – Canzoni in Yiddish ed Ebraico – Via P. Gori, 14 ore 18.30                 
Com. Collesalvetti – Spettacolo “Gino Bartali” Ore 21.15
 
29 Gennaio: Lion’s – Commemorazione  alla lapide dedicata a Primo Levi 
P.zza Municipio Livorno ore 17.00
 
31 Gennaio: Comune Rosignano Solvay - Commissione Pari opportunità –             
Rappr. Teatrale “Perché il loro poeti hanno taciuto?” di B. Brecht             
Sala ”Don Nardini” Via dei Lavoratori, 31 - 0re 17.00

27 gennaio 2016 - Ore 10,30 

Celebrazione del Giorno della Memoria nella sinagoga "Norsa" (Via G. Govi, 13), dove il presidente della Comunità ebraica Emanuele Colorni, dopo una breve introduzione storica sulla deportazione degli ebrei mantovani, ne leggerà l'elenco dei nomi. Seguirà la preghiera "El malè rachamim", recitata dal cantore Angel Harkatz.

Ore 18 - teatro "Bibiena"

Seduta aperta e congiunta del Consiglio Provinciale e del Consiglio Comunale per commemorare la Shoah.

---

Scarica il programma di eventi del Conservatorio musicale di Mantova per la "Settimana della Memoria" (dal 22 al 28 gennaio 2016)

Scarica il programma del "Memoriale della Shoah mantovana"

Al via due settimane di convegni, letteratura, cinema e teatro per celebrare la Memoria. 
Memoriale della Shoah: da domenica 24 a mercoledì 27 gennaio porte aperte con visite libere e guidate. 
In esposizione la mostra “Dalle leggi antiebraiche alla Shoah” curata dalla Fondazione CDEC.
 
 
Da domenica 24 fino a mercoledì 27 gennaio 2016, il Memoriale della Shoah di Milano aprirà le sue porte a tutti i cittadini interessati a scoprire questo luogo unico in Europa, in quanto il solo teatro delle deportazioni ad essere rimasto intatto.
In questi quattro giorni di apertura al pubblico, si potranno effettuare visite sia guidate che libere dalle ore 10.00 alle 18.30.
 
Per ciascuna tipologia di visita, è vivamente consigliata la prenotazione attraverso la piattaforma www.ticketone.com, dove sarà possibile selezionare la fascia oraria desiderata. Nei giorni dell’evento e compatibilmente con la capienza e con le prenotazioni già pervenute, sarà comunque possibile riservare le visite anche in loco, nelle fasce orarie rimaste disponibili. La visita è gratuita, fatto salvo il costo di gestione della prevendita TicketOne, pari a 1,50 €.
 
Da domenica 24 gennaio fino a fine febbraio, all’interno dello Spazio Mostre Bernardo Caprotti, sarà possibile visitare la mostra “Dalle leggi antiebraiche alla Shoah”, organizzata dalla Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea e allestita dagli architetti Guido Morpurgo e Annalisa de Curtis. La mostra è dedicata alle persecuzioni antiebraiche, agli eventi storici generali e alle vicende personali vissute nell’Italia del regime fascista e dell’occupazione tedesca, riportate alla memoria attraverso l’esposizione dei testi delle leggi persecutorie, dei diari delle vittime e di lettere, fotografie e pubblicazioni originali dell’epoca.
 
Sempre domenica 24 gennaio, alle ore 17.30, presso l’Auditorium Joseph e Jeanne Nissim verrà proiettato il film “Pecore in Erba”, diretto da Alberto Caviglia. La pellicola, in concorso nella sezione Orizzonti al Festival di Venezia 2015, ha come tema portante l’antisemitismo, affrontato per la prima volta in chiave satirica, attraverso il particolare genere del mockumentary, il falso documentario surreale. La riproduzione del film verrà preceduta da una breve introduzione.
 
Come consuetudine, inoltre, mercoledì 27 gennaio alle ore 20.00, nell’ambito delle celebrazioni previste per il Giorno della Memoria, si terrà presso la Sala Verdi del Conservatorio G. Verdi di Milano il concerto di commemorazione del XVI Giorno della Memoria.
 
Domenica 31 gennaio si terranno inoltre due momenti di grande partecipazione. Dopo il gradimento riscontrato nel 2015, anche quest’anno alle ore 16.00 il Memoriale ospiterà lo spettacolo teatrale "Che non abbiano fine mai..." di Eyal Lerner, dedicato alla storia e alla cultura ebraiche, ma soprattutto alla tragedia della Shoah. Per assistere allo spettacolo è richiesta la prenotazione, al costo di 5 euro comprensivi di prevendita, attraverso il sito Ticketone, che offrirà la possibilità di scegliere il posto in pianta.
 
Sempre domenica 31 gennaio, alle ore 18.00 è inoltre previsto un incontro dal titolo “Porte chiuse, porte aperte”, organizzato da Comunità di Sant’Egidio e Comunità Ebraica di Milano, a cui parteciperanno Liliana Segre e i profughi ospitati dal Memoriale nel 2015, i quali racconteranno le loro testimonianze.
Gli appuntamenti presso il Memoriale proseguiranno la mattina di domenica 7 febbraio, con l’incontro “Medicina e Shoah. Dalle politiche razziste dell’800 alla bioetica”, organizzato dall’Associazione Medici Ebrei in collaborazione con il CDEC e la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. Nel corso della mattinata, presentata da Michele Sarfatti e moderata da Giorgio Mortara, interverranno Antonio Pizzutti dell’Università Sapienza di Roma, Marcello Buiatti del Centro Interuniversitario di Filosofia dell’Università di Firenze, Marcello Pezzetti della Fondazione Museo della Shoah di Roma e Laura Boella dell’Università Statale di Milano.
 
Le iniziative di commemorazione e di celebrazione della Memoria organizzate dalla Fondazione termineranno lunedì 8 febbraio alle ore 18 con la presentazione del libro “Un amore ad Auschwitz. Edek e Mala: una storia vera” (UTET) di Francesca Paci, che dà voce a Edek e Mala: un giovane prigioniero politico polacco e una ragazza ebrea bella e vitale che s’innamorano nel campo di sterminio di Auschwitz. Una storia d’amore, ma anche di lotta, solidarietà e speranza, inspiegabilmente e ingiustamente dimenticata, che la giornalista Francesca Paci ricostruisce per la prima volta in tutti i suoi aspetti grazie a documenti dell’archivio del museo statale di Auschwitz e testimonianze dirette dei sopravvissuti. L’autrice ne parla con Marcello Pezzetti, Direttore del Museo della Shoah di Roma.
 
PROGRAMMA:
Da domenica 24 gennaio fino al 29 febbraio:
Mostra “Dalle leggi antiebraiche alla Shoah”, a cura di Fondazione CDEC, allestimento di Morpurgo de Curtis Architetti Associati
 
Domenica 24 gennaio: (per orari e prenotazioni, www.ticketone.com)
ore 10.00 – 18.30: visite guidate e/o libere, ogni 30 minuti. Ultimo ingresso previsto per le ore 18.00.
ore 17.30: proiezione del film “Pecore in Erba” preceduta da un’introduzione
 
Lunedi 25 gennaio: (per orari e prenotazioni, www.ticketone.com)
ore 10.00 – 18.00: visite libere
ore 14.00, 16.00 e 18.00: visite guidate
 
Martedì 26 gennaio: (per orari e prenotazioni, www.ticketone.com)
ore 10.00 – 18.00: visite libere
ore 14.00, 16.00 e 18.00: visite guidate

Mercoledì 27 gennaio:
Pubblicazione sul portale web “CDEC Digital Library” dedicato alle risorse informative e documentarie della 
Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC delle collezioni integrali di 
documenti digitalizzati dei fondi archivistici Comitato Ricerche Deportati Ebrei - CRDE, Massimo Adolfo 
Vitale e Emanuele Artom. Verrà inoltre presentato un percorso tematico dedicato alle 350  schede fotografie 
create dal Comitato Ricerche Deportati Ebrei tra il 1944 e il 1953. Le schede furono create grazie alle 
fotografie consegnate al CRDE da famigliari in cerca di notizie sulla sorte dei loro cari. Il portale è basato 
sulla tecnologia innovativa dei Linked Open Data.
 
Mercoledì 27 gennaio: (per orari e prenotazioni, www.ticketone.com)
ore 10.00 – 18.00: visite libere
ore 16.00 – 18.00 : visite guidate
ore 20.00: concerto di commemorazione del XVI Giorno della Memoria, presso la Sala Verdi del Conservatorio G. Verdi. Iniziativa organizzata da Associazione Figli della Shoah, Comunità Ebraica di Milano, Conservatorio G. Verdi di Milano, Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC, Fondazione Memoriale della Shoah. Il programma comprende esecuzioni musicali, proiezione di filmati, letture di testimonianze sulla persecuzione degli ebrei e sulla ripresa di attività dopo la Liberazione. Verrà ricordato in particolare il maestro Vittore Veneziani, direttore del coro della Scala, espulso nel 1938 e reintegrato nel 1945.
 
Domenica 31 gennaio:
ore 16.00: spettacolo teatrale “Che non abbiano fine mai…” di Eyal Lerner presso l’Auditorium del Memoriale
ore 18.00: incontro dal titolo “Porte chiuse, porte aperte” con Liliana Segre e con le testimonianze dei profughi ospitati nel 2015 dal Memoriale della Shoah. Organizzato da Comunità di Sant’Egidio e Comunità Ebraica di Milano. (Liliana Segre sarà inoltre protagonista di una diretta sul sito del corriere.it Scarica la locandina dell'evento)
 
Domenica 7 febbraio:
ore 9.30 – 13.00: Incontro “Medicina e Shoah. Dalle politiche razziste dell’800 alla bioetica”. Iniziativa organizzata da Associazione Medica Ebraica (AME), Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC, Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. Partecipano: Michele Sarfatti, Giorgio Mortara, Antonio Pizzuti, Marcello Buiatti, Marcello Pezzetti, Laura Boella, Gilberto Corbellini, Fulvio Cammarano. Con presentazione del volume di Paul Weindling, “Vittime e sopravvissuti. Gli esperimenti nazisti”.
 
Lunedi 8 febbraio:
ore 18.00: Presentazione del libro “Un amore ad Auschwitz. Edek e Mala: una storia vera (Utet) di Francesca Paci”, giornalista della Stampa. Ne parla con l’autrice, Marcello Pezzetti Direttore del Museo della Shoah di Roma.
 
 
---
 
 
L’area del Memoriale, inaugurata due anni fa, ad oggi è stata già visitata da oltre 23.000 studenti e da altri 20.000 visitatori individuali.
“In un periodo come questo, in cui avvenimenti tragici causati da intolleranza ed emarginazione sono all’ordine del giorno, l’apertura del Memoriale di Milano rappresenta un simbolo, non solo per la città di Milano e per i milanesi, ma per l’Europa e il Mondo intero. Un luogo che settantun anni fa faceva da cornice al punto più basso della storia della coscienza civile occidentale, ora può e deve diventare il simbolo della ripartenza della nostra società in termini di confronto e dialogo”, ha commentato Ferruccio de Bortoli, Presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. “Il Memoriale non è soltanto un luogo di commemorazione delle vittime della Shoah; è anche, e soprattutto, un luogo di apertura al dialogo, al confronto, alla tolleranza. Per questo la scorsa estate abbiamo voluto ospitare, in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, oltre 4.500 profughi - uomini, donne, bambini – provenienti da Eritrea, Siria, Sudan ed altri 23 Paesi. Contiamo di ricevere al più presto i fondi necessari al completamento del progetto affinché questa dimensione di apertura, intrinseca al Memoriale, venga ulteriormente rafforzata”, ha dichiarato Roberto Jarach, Vicepresidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano.
Il Memoriale sorge laddove tra il 1943 e il 1945 migliaia di ebrei, rastrellati in città e nella regione, furono caricati su vagoni merci e agganciati ai convogli diretti a Auschwitz-Birkenau, Bergen Belsen e ai campi italiani di raccolta, come Fossoli e Bolzano. Dagli stessi binari partirono anche numerosi deportati politici, destinati al campo di concentramento di Mauthausen o ai campi italiani.

Programmi patrocinati o a cui partecipa la Comunità ebraica di Napoli

Scarica la locandina delle iniziative a Ferramonti di Tarsia

 

Eventi a Parma e in altre località che prevedono la partecipazione della Comunità ebraica di Parma. 

26/01

Parma, Piazza Bramante ore 10.30, Commemorazione Bambini ebrei di Parma. Interviene Riccardo Joshua Moretti

 

27/01

Monticelli d'Ongina - Piacenza, Cerimonia presso Scuola Elementare ore 10.30. Interviene Riccardo Joshua Moretti

Parma, Consegna delle Medaglie d’Onore ai militari, civili, deportati ed internati nei lager nazisti, Casa della Musica, ore 10.00. Interviene Giorgio Yehuda GIavarini.

Parma, seduta congiunta dei Consigli Comunale e Provincial c/o Tribunale di Parma, ore 15.30. Interviene Giorgio Yehuda Giavarini.

Fidenza, Riunione Consiglio Comunale, ridotto del Teatro del teatro Magnani, ore 18. Interviene Giorgio Yehuda GIavarini.

Sissa-Trecasali ore 20.30, Celebrazione della Giornata della Memoria, Circolo arci stella di Trecasali. Interviene Riccardo Joshua Moretti


9/02

Il Cielo di Auschwitz, Testimonianza di Piero Terracina, deportato ad Auschwitz-Birkenau.

Parma, Cinema Astra ore 17, in collaborazione con Centro Studi e Movimenti.

PESARO
Sinagoga Via Delle Scuole – apertura ore 10-13 e 15,30-18,30 percorsi per le scuole secondarie e allestimento dal titolo” per i bambini d’Israele” a cura del liceo Artistico Mengaroni di Pesaro, di 400 barchette con foto di uomini e donne polacchi uccisi nei campi concentramento.

11 e 12 gennaio
Memorie d’inciampo – VII edizione
Apposizione undici pietre d’inciampo nei municipi I, II, XIII.
Informazioni su www.memoriedinciampo.com

12 gennaio 2016 - Ore 20.30
Cinema Barberini
Proiezione del film “Suona ancora. Il coraggio dei figli e nipoti della Shoah è stato quello di vivere". Soggetto e sceneggiatura di Israel Cesare Moscati, regia di Beppe Tufarulo.
Ingresso su prenotazione

14 gennaio 2016 - Ore 12.00
Sala stampa Palazzo Chigi
Conferenza stampa di presentazione appuntamenti Giorno della Memoria 2016.
Ingresso su accredito

20 gennaio - Ore 12:00

Liceo Classico Statele Giulio Cesare 
Piantumazione di un ulivo di Gerusalemme
Iniziativa a cura del KKL

21 gennaio - ore 15.30
Sala Polifunzionale Presidenza del Consiglio dei Ministri - Via Santa Maria in Via, 37
Tavola rotonda “Memoria della Shoah, paura del diverso, incitamento all'odio ieri e oggi”
Introducono:
Paolo Aquilanti, Segretario Generale Presidenza del Consiglio dei Ministri
Renzo Gattegna, Presidente UCEI

Saluti:
Sandro De Bernardin, Capo delegazione italiana International Holocaust Remembrance Alliance
Intervengono:
Ernesto Galli Della Loggia - Storico ed editorialista
Ales Giao Hanek – OSCE, “Hate Crime Officer”
Sarah Benomar - Segretario generale dell’associazione marocchina “Mimouna”
Victor Magiar - Assessore UCEI alla cultura e alla Memoria della Shoah.
Ingresso su prenotazione

23 gennaio - dalle 18.00 alle 24.00
La notte di Primo Levi - iniziative per il Giorno della Memoria al Liceo Primo Levi di Roma
Scarica il programma completo

24 gennaio - ore 11.50
Roma, Palazzo del Quirinale, “I Concerti del Quirinale di Radio3” - 
“Fiori musicali dal Barocco Ebraico” – presenta e conduce Stefano Catucci.
Info programma: http://www.ensemblesalomonerossi.it/concerti/i-concerti-della-cappella-paolina
Prenotazione obbligatoria

24 gennaio - Ore 10.30
Pitigliani, Via Arco de’ Tolomei, 1
Memorie di Famiglia – I giovani tramandano le storie dei nonni
La manifestazione, che il Pitigliani organizza dal 2012 in occasione del Giorno della Memoria, vede la lettura da parte di adolescenti di testimonianze scritte da loro familiari che hanno vissuto gli anni delle persecuzioni razziali e della guerra. Quest’anno le ascolteremo dalla voce di 11 ragazzi provenienti da varie parti d’Italia. Ad arricchire l’evento parteciperà Il Pitigliani Vocal Project (coro di bambini e ragazzi), diretto dalla Maestra Evelina Meghnagi e accompagnato da Emanuele Levi Mortera. La manifestazione verrà condotta da Nando Tagliacozzo.

25 gennaio - Ore 17.30
Presentazione del libro di Alberto Mieli "Eravamo ebrei. Questa era la nostra unica colpa", scritto da Alberto Mieli ed Ester Mieli, Marsilio editore.
Museo MAXXI, Auditorium,  Via Guido Reni, 4 Roma 

26 gennaio 2016
Aula dei gruppi Parlamentari – Senato della Repubblica
Presentazione del film-documentario "Salvate tutti", sulla vicenda dei ragazzi ebrei di Villa Emma, di Aldo Zappalà.

26 gennaio 2016 - Ore 17.00
Teatro Le Maschere, via Aurelio Saliceti 1/3
Spettacolo teatrale e musicale "La forza delle parole"
Lavoro originale della Scuola Secondaria di I grado Alighieri-Spalatro di Vieste
Saluti
Ruth Dureghello, Presidente della Comunità Ebraica di Roma
Pietro Loconte, Dirigente Scolastico
Alberto Mieli, sopravvissuto

27 gennaio 2016 - Ore 10.00
Giardini Biblioteca Nicolini
200 studenti, presso i giardini della Biblioteca Nicolini, in collaborazione con il Keren Kayemeth LeIsrael, piantano un ulivo per la pace.
Scarica la locandina


27 gennaio - dalle 10.00
Galleria Nazionale Arte Moderna di Roma (e altri musei e teatri)
"La Shoah dell'arte nei musei e nei teatri in Italia"
Scarica il programma 

27 gennaio 2016 - Ore 11.00
Palazzo del Quirinale
Celebrazione ufficiale del Giorno della Memoria alla presenza del Presidente della Repubblica.
Ingresso su invito.

27 gennaio 2016
Auditorium Parco della Musica – Ore 20.30
Concerto per il Giorno della Memoria “Toscanini, il coraggio della musica”
Filarmonica Toscanini, diretta da Yoel Levi
Informazioni e prenotazioni su www.ilcoraggiodellamusica.it

28 gennaio 2016 – Ore 10.00 – 12.30
Sala Polifunzionale Presidenza del Consiglio dei Ministri - Via Santa Maria in Via, 37
Inaugurazione anno accademico 2015-2016 del Master in Didattica della Shoah Università Roma Tre

28 gennaio
Spettacolo-concerto "Anche gli elefanti leggono i tarocchi" di Progetto Davka – Maurizio Di Veroli
Evento promosso dal Centro di Cultura Ebraica e dall’Assessorato alle politiche culturali del Comune di Roma
Teatro di Villa Torlonia, ore 21.00
Prenotazione obbligatoria allo 060608 (effettuabile da 7 giorni prima dello spettacolo)

29 Gennaio - ore 10,00
Casina dei Vallati, Via del Portico d’Ottavia, 29
 "European Jews who Reached Indian Shores 1933-1946: an Unknown Chapter in Holocaust History”. Prof. Shalva Weil (Hebrew University of Jerusalem). Saluti di apertura, Dott. Mario Venezia (Presidente della Fondazione Museo della Shoah di Roma. Introduzione e coordinamento, Prof. David Meghnagi (Direttore del Master).

31 gennaio - Ore 16.30/21.00
Casa del Cinema, Largo Marcello Mastroianni, 1 Roma
Proiezione del docufilm "Tracce d'amore"  di Marina Piperno e Luigi Faccini.
Ingresso gratuito si prenotazione fino ad esaurimento posti.
Info: 065897589 centrocultura@romaebraica.it

1 febbraio - Ore 18.00
Inaugurazione mostra "Dopo la Shoah" - Opere di Eva Fischer e Geroges de Canino
Scarica programma

7 febbraio - Ore 21.00
Spettacolo di danza "Ghetto" realizzato dal coreografo Mario Piazza.
Teatro Eliseo, Via Nazionale, 183 Roma

SENIGALLIA 25-27 Gennaio 2016:
Lunedì 25 Gennaio Sinagoga : Apertura con visite guidate ore 10-13 e 15-17
Lunedì 25 Gennaio Sinagoga: Ore 18 Incontro con Marcello Pezzetti su “Il libro della Shoah Italiana, i racconti di chi è sopravissuto” Interventi di Amos Zuares delegato della Comunità Ebraica di Ancona per la sezione di Senigallia e lettura di Salmi.

Comunità Ebraica-Museo Diffuso-Goethe Institut Turin-Aned

Pietre d’inciampo a Torino - Seconda edizione

In prossimità del Giorno della Memoria 2016 continua a Torino l'iniziativa delle pietre d’inciampo.  Stolpersteine (Pietre di inciampo) è il primo monumento dal basso a livello europeo dell’artista tedesco Gunter Demnig. Per ricordare le singole vittime del nazionalsocialismo l’artista produce piccole targhe di ottone poste su cubetti di pietra che sono poiincastonati nel selciato davanti all’ultima abitazione scelta liberamente dalla vittima.

L'artista Gunter Demnig sarà a Torino dal 14 al 16 gennaio per la posa di 40 Stolpersteine. Il calendario della deposizione delle pietre d’inciampo in ricordo degli iscritti alla Comunità  è riportato in allegato.

 

 

Comunità Ebraica - Teatro Stabile di Torino

Il processo di Shamgorod da Elie Wiesel

Un processo a Dio. È possibile: giudici umani che mettono sotto accusa il loro Creatore. È onnipotente ma non agisce. È onnisciente ma continua a tacere.  "Il processo di Shamgorod" di Elie Wiesel è un'opera molto particolare e molto affascinante. Una manciata di personaggi e un pogrom, uno dei tanti. Shamgorod è un villaggio dell'Europa orientale. È il 25 febbraio del 1649, giorno di Purim. Un giorno che dovrebbe essere di gioia, allegria, maschere e sogni. Un giorno che si riempie di domande senza risposta.

Compagnia Teatri della Resistenza - Attori: Ilario Crudetti, Simone Faucci, Marco Giandomenico, Ilaria Mariotti, Mario Palmieri, Rita Pasqualoni, Romano Talevi. Regia: Mario Palmieri.

Scene: Eugenio Piscopello; costumi e maschere: Chiara Buggiani; musiche: Romano Talevi; disegno luci, tecnico luci e fonica: Mauro De Santis

Biglietti:  interi: € 15; ridotti per giovani fino a  26  anni: € 10

Prenotazione obbligatoria entro il 21/1/2016 presso gli uffici della Comunità o ai seguenti recapiti: tel. 011/6508332 - rosyscavuzzo@torinoebraica.it

lunedì 25 gennaio, ore 21.00, Fonderie Limone – Via Pastrengo, 88 – Moncalieri

 

 

Comunità Ebraica 

Presentazione del Libro dei Deportati (vol. IV) e di

Sulla strada per il Reich. Fossoli, marzo-luglio 1944

Il Libro dei deportati – vol. IV

a cura di Brunello Mantelli e Nicola Tranfaglia, Mursia ed.

In questo quarto e ultimo volume le 23.826 biografie di deportati pubblicate nel primo volume si ricompongono in quadri generali, mentre le vicende della deportazione dall'Italia si misurano con la storiografia e la memorialistica italiane ed europee. La ricerca del Dipartimento di Storia dell'Università di Torino, coordinata da Brunello Mantelli e Nicola Tranfaglia e promossa dall'ANED, da un lato giunge al suo punto di arrivo, con i contributi di Giovanna D'Amico, Giovanni Villari, Liliana Picciotto, Bruno Maida, Alessandra Chiappano e Fiammetta Balestracci, dall'altro si pone come punto di partenza per la prosecuzione di uno studio sempre aperto.

Sulla strada per il Reich. Fossoli, marzo-luglio 1944

di Giovanna D'Amico, Mursia ed.

Un lungo scavo archivistico che mette in luce la natura del Dulag (Durchgangslager) carpigiano quale luogo di transito di internati, diretti verso luoghi diversi.

Intervengono: Alberto Cavaglion, Giovanna D'Amico, Giovanni De Luna, Bruno Maida,  Brunello Mantelli.

martedì 26 gennaio, ore 21.00, Centro Sociale

 

 

Teatro Regio di Torino

con la collaborazione della Comunità Ebraica di Torino

Musica degenerata

Concerto con musiche di autori proibiti dal nazismo

Entartete Musik, musica degenerata: tale era il tema della mostra organizzata nel 1938 a Düsseldorf, dove si stigmatizzò in maniera inequivocabile, dopo un lungo periodo di epurazione, tutto il repertorio sgradito alle autorità naziste, al fine di preservare la cosiddetta purezza ariana dalle pericolose “degenerazioni” delle composizioni di autori ebrei, slavi e, in generale, non ariani. Anche la musica di avanguardia fu considerata degenerata (dodecafonia e atonalità: disordine!), così come il jazz, definito da Göbbels «musica americano-negro-ebraica da jungla». La censura colpì compositori, viventi e del passato, ed esecutori, cosicché la vita musicale della Germania nazista si trovò privata di grandi nomi come Mendelssohn, Mahler, Schönberg, Weill, Hindemith, Stravinskij, Gershwin...

Il settore “Scuola all’Opera” del Teatro regio di Torino celebrerà il Giorno della Memoria dando voce ad alcuni dei compositori proibiti dal nazismo, proponendo ai ragazzi delle scuole torinesi un concerto con una breve introduzione ai brani.

mercoledì 27 gennaio ore 10.30 e ore 20.00

giovedì 28 gennaio ore 10.00

Piccolo Regio - Piazza Castello

Polin - Museo della Storia degli Ebrei Polacchi - Varsavia

In collaborazione con

Comunità Ebraica di Torino - Consolato Generale di Polonia in Milano

Comunità Polacca di Torino - Città Metropolitana di Torino - Consolato di Polonia in Torino

A rischio della propria vita

I polacchi che salvarono gli ebrei durante l’Olocausto

Mostra itinerante sotto il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica di Polonia.

La mostra presenta - nel contesto storico della Polonia sotto l'occupazione tedesca - i volti, le vicende e le motivazioni dei polacchi che a rischio della loro vita salvarono loro concittadini ebrei. L'esposizione, inedita, si basa sull'eccezionale collezione di testimonianze dei Giusti e dei salvati raccolta nell'ambito del progetto museale “I Giusti polacchi e il recupero della memoria”. Verrà presentato un documentario realizzato dal Museo Polin.

La Mostra è ospitata dalla Città Metropolitana di Torino presso Palazzo Cisterna – via Maria Vittoria, 12. Apertura: 27 gennaio - 19 febbraio 2016 

Il 3 febbraio – in orario ancora da stabilire – si svolgerà a Palazzo Cisterna la proiezione di un filmato, seguita da una tavola rotonda sul tema, al quale parteciperà uno dei curatori dell'iniziativa. Daremo comunicazione dettagliata appena possibile.

Inaugurazione:

mercoledì 27 gennaio, ore 18, Città Metropolitana di Torino – Palazzo Cisterna, Via Maria Vittoria 12

 

 

Fondazione Bottari Lattes - Comunità Ebraica di Torino

Mostra: L'identità ebraica

Mario Lattes, Carlo Levi, Stefano Levi della Torre,

Paola Levi Montalcini, Ugo Malvano e Dario Treves

La Fondazione Bottari Lattes desidera celebrare il Giorno della Memoria con una mostra di pittori torinesi di identità ebraica che hanno vissuto le vicende storiche del Novecento al filtro della loro creatività artistica. La mostra comprende autori storici, Ugo Malvano (1878-1952), Carlo Levi (1902-1975), Dario Treves (1907-1978), Paola Levi Montalcini (1909-2000), Mario Lattes (1923-2001), fino a giungere all’attualità con Stefano Levi Della Torre (1942).

La mostra è allestita presso la galleria Spazio Don Chisciotte di Via Della Rocca 37.

Apertura: 28 gennaio - 19 marzo 2016. Orario:  martedì-sabato ore 10.30-12.30; 15.30-19.30

Info: segreteria@spaziodonchisciotte.it

Tel. +39 011 1977.1755      www.fondazionebottarilattes.it

Inaugurazione: giovedì 28 gennaio, ore 18.00, Spazio Don Chisciotte 
Via Della Rocca, 37

 

 

Conservatorio Statale di Musica “Giuseppe Verdi” - Torino

in collaborazione con Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, Centro Internazionale di Studi Primo Levi - Comunità Ebraica di Torino

 

Concerto: Musica da Terezin 1941-45

All'interno della città ghetto a nord di Praga, vera e propria “vetrina” studiata per occultare la realtà del sistema concentrazionario, fiorì una ampia attività musicale in linea con la tradizione europea: sorsero orchestre, cori, gruppi da camera. Furono realizzate opere liriche, opere per bambini (prima fra tutte “Brundibar” di H. Krasa nel campo), concerti che avevano in cartellone prime esecuzioni di compositori di livello assoluto quali Ullmann, Krasa, Klein, Haas, Schul, ed esecuzioni di interpreti (pianisti, violinisti, cantanti, direttori) che erano già solisti affermati prima che il regime nazista ne interrompesse brutalmente la carriera. A Terezin la musica rappresentava una salvezza sotto molti punti di vista. A volte evitava ad alcuni artisti i fatali trasporti verso Auschwitz, per molti costitutiva una sorta di fuga da una realtà terribile. In questo senso Terezin nella sua dimensione paradossale è un paradigma capace di mostrare il mostruoso mondo parallelo creato dalla barbarie nazista: da un lato condizioni di vita estreme e dall'altro la necessità vitale di comporre, suonare e fare cultura per superare il terrore e la morte sempre incombenti.

Musiche di compositori internati a Terezin scritte nel ghetto; musiche dal repertorio concertistico di Terezin

Il concerto fa parte di un progetto didattico diretto alle scuole medie e superiori, che prevede lo svolgimento di laboratori didattici nelle classi e una speciale esecuzione riservata alle scuole la mattina del 27 gennaio 2016.

Ingresso libero.

giovedì 28 gennaio, ore 21.00, Conservatorio “G. Verdi” , Piazza Bodoni

 

 

 

22-31 gennaio 2016

In occasione della Giornata della Memoria 2016, l’Istituto organizza insieme alla Città di Vercelli, con il patrocinio della Prefettura di Vercelli, della Provincia di Vercelli, della Comunità ebraica, dell’Ufficio scolastico territoriale, dell'Anpi provinciale e con la compartecipazione del Comitato della Regione Piemonte per l'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana, la mostra documentaria "Anne Frank. Una storia attuale", realizzata dalla Anne Frank House di Amsterdam e sostenuta e promossa dall'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Scarica la locandina

Dal 24  al  31 gennaio
Comunità Ebraica di Verona – Via Portici 3: “1938 – 1945 La persecuzione degli ebrei in Italia” – A cura della Fondazione Centro di Documentazione 
Ebraica Contemporanea CDEC
Orari di apertura: 
Domenica 24 gennaio  e domenica  31 gennaio dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15 alle 18.00
Da lunedì 25 a venerdì 29 gennaio dalle 9.00 alle 13.00 
Sabato chiuso – Ingresso libero
 
 
 
Dal 24 gennaio al 31 gennaio
Piazza Bra: esposizione del carro ferroviario utilizzato dal 1943 al 1945 per le deportazioni. A cura dell’ Associazione Figli della Shoah di Verona 
 
Mercoledì 27 gennaio - ore 14.30
Cimitero Ebraico di via Badile: cerimonia commemorativa 
 
Domenica 31 gennaio - ore 11.00
Cerimonia e deposizione corona presso il monumento che rappresenta il nodo di filo spinato in Piazza Isolo

Calendario 2015 Calendario 2014 Calendario 2013 Calendario 2012